Come Sverniciare con il Decapante

Il decapante è uno sveniciatore chimico leggermente meno aggressivo e pericoloso della soda caustica, che si usa delle volte per questo tipo di operazioni. Inoltre, rispetta maggiormente il materiale da trattare e non rovina la patina sottostante. Lo trovi in ferramenta o nei negozi per il fai da te.

Occorrente
Acquaragia o alcol
Decapante
Segatura
Paglietta di ferro 00
Panni vari di cotone
Pennello
Spatola

Stendi il decapante sul legno con un pennello pulito e asciutto; passalo in modo uniforme sulla superficie, così da avere una sverniciatura totale. Lo strato deve essere pieno ma non troppo abbondante. Dopo circa 15 minuti, lo smalto o la vernice sottostante inizieranno a gonfiarsi e a screpolarsi.

Con una spatolina prova a sollevare questo strato di vernice che si è staccato, facendo attenzione a non rovinare il legno sottostante. Controlla se la superficie del legno nudo è diventata visibile. Per facilitare l’asportazione della poltiglia, spargi della segatura sul prodotto. Se gli strati di vernice fossero molti, dovrai ripetere l’operazione e attendere alcune ore prima di togliere il decapante.

Dopo avere asportato la poltiglia, passa delicatamente sul legno una paglietta a grana grossa, strofina delicatamente in modo da eliminare bene tutti i residui di vernice. Per fermare l’azione del prodotto passa un panno imbevuto di acquaragia o alcol. Il legno apparirà levigato, liscio al tatto e con il poro ben chiuso.