Come Fare Mosaico a Tempera

La tecnica del mosaico a tempera è molto più laboriosa che difficile. Assicura un effetto splendido capace di valorizzare anche una semplice natura morta, soggetto che risulterebbe molto meno pregiato e banale se eseguito secondo la tecnica standard.

Occorrente
Fogli di carta bianca
Cartone grigio per il fondo
Carta da lucido
Colori a tempera
Colla vinavil
Forbici
Pennello
Matita

Disegna a matita o a carboncino su un foglio bianco, la natura morta è la più semplice da eseguire ma se sei particolarmente abile puoi dedicarti a soggetti più complessi. Controlla che le proporzioni del disegno siano esatte e ripassa i contorni delle figure in modo da delineare perfettamente lo spazio da riempire con le tessere del mosaico.

Dipingi un bozzetto a tempera e prepara sulla tavolozza abbondanti dosi dei colori che vuoi utilizzare. Stendi i colori in modo regolare sui fogli bianchi, una volta asciutti tagliali in modo da ottenere tanti quadratini con il lato di 1 centimetro circa o della misura che meglio si adatta alle dimensioni del disegno.

Prepara tante buste per quanti sono i colori e sistemaci dentro i quadratini. Poi prepara la colla: 5 parti di Vinavil e 3 di acqua. Aggiungi alla colla un goccio di tempera colore terra, così otterrai un colore neutro ed eviterai antiestetiche sbavature bianche sulla superficie dei quadratini del mosaico.

Ricalca le linee del dipinto originale su una carta da lucido e riporta il disegno sul cartone grigio. Poi stendi la colla sul cartone e incolla le tessere facendo attenzione a sistemarle senza lasciare evidenti spazi bianchi. In questo lavoro sarai guidato dal bozzetto precedentemente dipinto a tempera.