Come Applicare un Rosone in Gesso al Soffitto

Abbiamo sempre ammirato i soffitti dei lussuosi palazzi antichi nobiliari, impreziositi da veri e propri capolavori in gesso, fatti da mani esperte. Di questi elementi decorativi nella moderna architettura sembra essere sparita ogni traccia, ancorata, come è stata ed è, a nuovi canoni estetici. Tuttavia sembra affiorare all’orizzonte un ritorno a fregi, simili in parte a quelli dell’antichità, volti ad impreziosire i soffitti delle nostre stanze, attraverso un impianto che è all’insegna del fai da te.

Alcuni pensano che sia alquanto difficoltoso mettere rosoni per abbellire i soffitti o semplici cornici in gesso per delimitare le pareti circostanti. In realtà è la cosa più semplice che ci sia, anche grazie al fatto che oggi ci sono in commercio particolari preformati, che si applicano con una semplice pennellata di colla per gesso. Puoi scegliere anche quelli in polistirolo. Sono molto leggeri e altrettanto belli.

Per esempio vediamo come si fa ad applicare un rosone al centro del soffitto, là dove è posizionato il lampadario. Non devi far altro che porre in campo poche e semplici operazioni. La prima è quella di togliere il lampadario dal soffitto, sganciandolo dai fili di collegamento e dal perno in acciaio che lo tengono al soffitto.

All’atto dello sganciamento dei fili elettrici tra loro, ti consiglio di farti uno schema-disegno del collegamento degli stessi, oppure di mettere del nastro isolante di colore diverso, per ogni gruppo di fili da unire successivamente. Una volta che hai tolto il lampadario, adagialo sul piano di lavoro per evitare eventuali danni e anche per approfittare per una bella spolverata.

Nella parte retrostante del rosone, con il cutter o altro strumento similare, fai un piccolo foro al centro, sufficiente a far passare il perno di aggancio del lampadario e il gruppo dei fili. Alcuni rosoni già sono provvisti di questo foro. Magari ci sarà bisogno solo di qualche adattamento. Comunque vedrai che, in tale direzione, non ci sarà troppo da lavorare perchè, come saprai, il gesso è molto friabile, nel caso in cui sia mischiato con la canapa.

Fatto il foro centrale, bagna la superficie del retro del rosone e graffiala con una spazzola di ferro. La “graffiatura” servirà a dare maggiore aderenza alla colla. Stendi ora uno strato di colla e applica il rosone al soffitto, tenendo presente che il perno di aggancio del lampadario deve trovarsi perfettamente al centro di esso.

Tieni premuto per un po’ e poi lascia asciugare completamente. In genere questi tipi di colla per gesso sono a presa rapida. Una volta incollatosi, appendi il lampadario come stava originariamente. Se noti qualche scalfitura del rosone, specie in vicinanza del taglio del foro che hai praticato, ti basterà mettere dello stucco per gessi. Appena essiccatosi, rifilalo con una carta vetrata a grana molto fine, senza fare alcuna pressione, ma con tocchi leggeri.